Sei in » Attualitą
08/02/2017 | 11:37

Ieri sul palco del Teatro Ariston, nel corso della manifestazione canora che mette in scena la bella musica italiana, tanta attualitą. Tra gli ospiti due rappresentanti del Movimento dei giovani del Galilei Costa, impegnato ogni giorno contro il bullismo.


Gli studenti leccesi sul palco di Sanremo


Dall'Italia. Il 7 febbraio 2017 è stata celebrata la prima giornata nazionale contro il bullismo e il cyber bullismo. Una giornata importante, voluta fortemente da più parti, da una politica bipartisan e da una società civile che vuole fermare quella piega triste e che si insinua tra le maglie più intime della stabilità emotiva dei bambini, dei ragazzi, dei nostri figli.

E ieri è stato anche il compleanno del Movimento nato a Lecce tra i ragazzi dell’istituto Galilei-Costa, impegnati da sempre in progetti di grande rilevanza sociale.

Un compleanno d’eccezione “fuori di testa” come piace dire e scrivere ai ragazzi che hanno dato vita a MaBasta! Sì, perché l’impegno contro il bullismo, contro l’ingiustizia di quelle risatine, di quegli atti di violenza fisica e psicologica, di quei soprusi, che in tanti hanno subìto tra i banchi di scuola, tra i coetanei, è fondamentale.

Basta a quei percorsi di tortura, a quei gesti che segnano per sempre l’animo di chi li subisce. E invece, occorre reagire e occorre anche denunciare da parte di chi assiste ad atti di bullismo, perché non parlare significa avallare determinati comportamenti violenti e scorretti.

Un bellissimo compleanno, quindi, per i ragazzi dell’Istituto scolastico leccese che, se nei giorni scorsi hanno potuto stringere la mano al Presidente della Repubblica Sergio Mattarella in visita a Lecce in occasione dell’inaugurazione del Teatro Apollo e che per loro ha pronunciato parole di stima, ieri sono saliti nientepopodimenochè sul palco dell’Ariston.

Sì, perché nella serata inaugurale del festival della Canzone italiana, Carlo Conti e Maria De Filippi hanno voluto porre l’accento su temi di grande attualità. E, quindi, hanno portato sul palco più famoso d’Italia non soltanto le Forze dell’Ordine, eroi silenziosi nelle tragedie come quelle dell’Hotel Rigopiano, ma anche i giovani del Movimento MaBasta! Giorgio e Francesca in rappresentanza di tutti i compagni sono andati sotto i riflettori, dinanzi all’Italia intera che era incollata davanti alla TV, con il proprio messaggio antibullismo e le loro felpe rosse.

Ringraziamo di gran cuore Maria De Filippi e Carlo Conti per la bellissima e immensa presentazione che ci hanno riservato – si legge sulla pagina Facebook creata dal Movimento - ma è doveroso precisare che il progetto #MABASTA è stato ideato e curato da TUTTA LA CLASSE 1°A (2015/16) dell'Istituto "Galilei-Costa" di Lecce”. E giù con i nomi di tutti gli ideatori del progetto: Alice Stamerra, Edoardo Sartori, Francesca Laudisa, Giorgio Armillis, Jacopo De Lucia, Lorenzo Greco, Marta Di Giuseppe, Martina Caracciolo, Mattia Carluccio, Michela Montagna, Mirko Cazzato, Niki Greco, Patrick De Silla, Simone La Gioia. E da quest’anno anche Cristiano Francioso e Filippo Staccioli".

Grazie ragazzi, non soltanto per il cuore salentino che avete portato a Sanremo, ma soprattutto per il vostro impegno, nel segno profondo che vuole far sì che cambi il passo verso una nuova consapevolezza, verso la certezza che il problema c’è e va affrontrato, con cuore, forza e serietà nell’unica convinzione che chi subisce atti di bullismo deve parlare e reagire con intelligenza e coraggio e che chi si comporta da bullo avrà sempre sulla coscienza qualcosa di cui vergognarsi profondamente e per cui chiedere scusa.




Autore: Alina Spirito

0 commenti inseriti
Hai gradito l'articolo? Commentalo! |