Sei in » Sport » Calcio
19/03/2017 | 17:58

Il Nard˛ di mister Foglia Manzillo riesce a conquistare, contro i padroni di casa della Gelbison, tre punti importantissimi in chiave play-off. I granata, dopo aver ottenuto appena due punti in tre partite, tornano a vincere e si tengono stretto il quinto posto.


Antonio Foglia Manzillo


Dall'Italia. Partita scoppiettante e pirotecnica quella andata in scena, oggi pomeriggio. allo stadio “Morra” di Vallo della Lucania tra i padroni di casa della Gelbison, squadra rivelazione del campionato dopo il Trastevere, e il Nardò chiamato a rigenerare la propria classifica dopo aver ottenuto appena due punti in tre partite. Il Toro in formato rullo compressore compie un autentico capolavoro e travolge la squadra cilentana portando a casa tre punti pesantissimi in chiave playoff.
  
Mister Foglia Manzillo, privo dello squalificato Patierno, decide di affidarsi in avanti alla coppia Kyeremateng-Ancora, mentre in difesa rispolvera Caporale al posto dell’acciaccato Camisa. A centrocampo è Versienti ad aggiudicarsi la maglia da titolare per affiancare Bertacchi e Palmisano, mentre Prinari si accomoda in panchina.
  
Lontano dalle mura amiche i granata sembrano trovare la dimensione ideale. Fin dalle prime battute, infatti, il Nardò attacca in maniera corale nel tentativo di trovare gli spazi giusti e al 6' passa in vantaggio con Benvenga che, su corner di Bertacchi, svetta più in alto di tutti e insacca. Reazione immediata della Gelbison che al 10’ trova il pareggio con Maggio. Ma la squadra granata ci mette poco a riassestarsi e, dopo appena un minuto, passa ancora in vantaggio con Rosato sempre su calcio d’angolo di Bertacchi. Al 20' il Toro ha l’occasione per triplicare: Kyeremateng semina il panico e appoggia a Palmisano, il tiro del capitano granata è respinto sulla linea. Al 25' arriva il pari di Cappiello che approfitta di un errore difensivo e batte Petrachi. Il Nardò non si perde d’animo e si riporta in avanti. Ci provano prima Palmisano e poi Bertacchi ma, in entrambi i casi, il pallone non inquadra la porta. Il gol è nell’aria e al 36’ il Nardò cala il tris: ancora un calcio d’angolo di Bertacchi e Kyeremateng ben piazzato trafigge D’Agostino. Al 37’ Gelbison pericolosa con Cappiello che colpisce la traversa. La difesa neretina va ancora in bambola e al 42' Cappiello pareggia il conto. Poco prima della fine del primo tempo il Nardò va vicino al quarto goal prima con Kyeremateng e poi con Ancora che impegna D'Agostino su punizione.
  
Nel secondo tempo la partita è più frammentata per il ricorso al fallo sistematico da parte dei vallesi. Gli uomini di Foglia Manzillo prendono in mano le redini del gioco e nell’arco di venti minuti mettono il risultato in cassaforte. Al 57’ Bertacchi pennella per Kyeremateng che con un colpo sotto supera D’Agostino in uscita e al 78’ Ancora, dopo uno scambio veloce con Kyeremateng, fulmina l’estremo difensore campano con un destro terrificante. Il micidiale gioco del Nardò mette al tappeto i padroni di casa che a otto minuti dal termine restano anche in dieci per l’espulsione di Cappiello reo di aver scalciato Versienti.
  
La gara scivola via senza ulteriori sussulti fino al fischio finale.
  
Nel momento decisivo della stagione il Nardò non stecca dando prova di grande maturità e dimostrando di essere una squadra dalle potenzialità enormi. Nelle restanti sette partite i granata dovranno gestire i quattro punti di vantaggio proprio sulla Gelbison che consentono ai ragazzi di Foglia Manzillo di restare ancorati al quinto posto.
  
SERIE D – Girone H: risultati 27ª giornata 
Cynthia – Az Picerno 2-3
Francavilla – Anzio 1-1
Gelbison – Nardò 3-5
Gravina – Vultur Rionero 2-1
Herculaneum – Nocerina 1-1
Potenza – Ciampino 3-1
San Severo – Agropoli 6-3
Manfredonia - Madrepietra D. (20 marzo 2017)
Trastevere - Bisceglie (29 marzo 2017)
  
Classifica: Trastevere 60, Bisceglie 52, Nocerina 51, Gravina 50, Nardò 46, Gelbison 42, Az Picerno 38, Anzio 35, Potenza 35, Francavilla 34, Manfredonia 33, San Severo 33, Vultur 32, Herculaneum 32, Agropoli 22, Madrepietra Daunia 19, Cynthia 19, Ciampino 18 




Autore: Massimo Alligri

0 commenti inseriti
Hai gradito l'articolo? Commentalo! |